PARAGONE LANCIA L’ ALLARME ▷ “A TRIESTE RISCHIO INFILTRAZIONI: SOSTENIAMO LA PROTESTA NO GREEN PASS”

La mobilitazione dei portuali di #Trieste contro il #Greenpass non si ferma. Nonostante lo sgombero coatto dei varchi portuali da parte delle Forze dell’Ordine, intervento criticato per la virulenza della sua azione repressiva, la manifestazione ha assunto velocemente il ruolo di riferimento nazionale delle proteste No Green pass. Partito come moto dei lavoratori del porto, Trieste è divenuto laboratorio di una forma di opposizione pacifica e cosciente.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

La maturazione della mobilitazione passa per passaggi graduali delicati, la costruzione di un rete di sostegno, il coordinamento comune di intenti e azione tra soggetti attivi differenziati, infine fondamentale la garanzia di un cordone di sicurezza contro infiltrazioni e violenti. Il contenimento di possibile degenerazioni, volutamente pianificate da zone grigie istituzionali o naturalmente patologica al movimento, diventa punto focale per la solida strutturazione della protesta e il suo salto di qualità

Il senatore Gianluigi #Paragone in diretta Facebook riflette sui rischi di possibili infiltrazioni e sul futuro della mobilitazione di Trieste