PD, Ricci: “Io candidato? Nomi alla fine, non oggi ma darò mio contributo”

PD, Ricci: "Io candidato? Nomi alla fine, non oggi ma darò mio contributo"

"Rinnovamento parte dai territori, c’è problema di approccio popolare"

POLITICA (Roma). "Sto andando via perché faccio il Sindaco e devo tornare. Mi fido di Letta", ha esordito così Matteo Ricci uscendo dal Nazareno dopo aver ascoltato la relazione del segretario dem. "Le candidature arriveranno alla fine, oggi non è il momento. Porterò un contributo della sinistra della porta accanto ha continuato rispondendo alla domanda su di una sua possibile candidatura al congresso -. Se c’è un problema di ripercorrere gli errori del passato? Assolutamente si, non basta cambiare il segretario per risolverli". Mentre sul ripartire dai territori ha detto: "un elemento di rinnovamento viene da questi ma non basta. In questi anni abbiamo sempre vinto le comunali ma non le politiche e mi sono chiesto perché. Il problema è di approccio popolare. Se il Pd è il nuovo Pci che vince le amministrative ma non le politiche? Negli ultimi anni è successo un po’ questo, ma il PCI non governava mai". (Davide Di Carlo/alanews)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
perché faccio un sindaco la relazione del segretario che condivido quindi mi fido Diletta nel percorso che ha individuato e dobbiamo tutti dare una mano in questo percorso dare il nostro contributo positivo evitando di scaricarsi addosso le responsabilità l’uno con l’altro gli Arditi personalistici che non ci portano da nessuna parte un certo punto aveva fatto un passo avanti della candidatura oppure Insomma sono retroscena che vuoi sentire io ho detto che darò il mio contributo lo schermo perché non nessuno si posso fare in questa fase di ricostruzione poi le candidature arriveranno alla fine non è questo il momento delle candidature questo momento di dare un contributo sul progetto c’è una prima fase Costituente cercherò di portare un punto di vista che quello della sinistra di prossimità della sinistra della porta accanto quella che a livello locale spesso vince e convince non stiamo parlando di candidature in questo momento ripeto darò il mio contributo poi quando sarà ora parleremo di un interesse verso qualche nome Sì ma non lo so cioè mi pare che ci sia spazio per ragionare su idee sono mi ripeto Qual è stata allo stato serve un nuovo gruppo dirigente così dobbiamo viverla non in una competizione personalità di voi Quindi sto in che modo sottolineando quotidianamente noi dobbiamo essere saltare questa fase in tre modi aperti combattivi e sorridenti se non la fruttiamo in questa maniera non Costruiamo nulla di positivo non la troviamo nessuno assolutamente sì Non basterà cambiare il segretario per risolvere i problemi ne abbiamo Cambiati troppi in questi anni quindi è tutto il contrario quello che dobbiamo dobbiamo fare e c’è un ne abbiamo con la nostra responsabilità siamo stati al governo anche quando non abbiamo vinto le elezioni abbiamo fatto i momenti difficilissimi la pandemia in particolar modo altri momenti drammatici dal punto di vista economico e grazie a Dio abbiamo fatto perché abbiamo dato un contributo a salvare il paese però questa cosa ovviamente l’abbiamo pagata dobbiamo porci l’obiettivo di tornare al governo la prossima volta te tranquilla dirigenti sta riesci oggi entrando Nazareno hanno detto che la vecchia del vecchio stabilmente fare un passo di lato quindi lasciare spazio diciamo alle nuove leve ma questo come può avvenire senza comunque una ripartenza dei territori dalla base penso che è un elemento di Rinnovamento sia venga proprio da dei territori ovviamente non basta volte territori a rischio di essere una parola vuota se non la Riempiamo di contributi Però ad esempio mi sono chiesto in questi anni Abbiamo perso due volte le politiche abbiamo perso l’europea anche se con un risultato buono ma diciamolo rotelle ha vinto Salvini in tutte quelle circo comunali Comunque abbiamo vinto noi ovunque ma in molti comuni perché quel popolo che non si vota nel voto politico di periferia dei piccoli comuni nella provincia italiana ci vota per le amministrative e questa è il contributo che gli amministratori locali devono dare e io svolgendo questo ruolo di coordinamento mi sento in dovere di provare a rappresentare questi però su questo è anche un problema un problema di approccio Popolare di linguaggio è un problema di come tu vivi la politica divenne ovviamente il l’amministratore locale selavi bene ogni giorno respirare la propria città e propria prova di interpretarne le anche le aspettative le paure le potenzialità mestiere Bellissimo quello del sindaco e credo che in una fase di ricostruzione come questa possa venire un contributo importante alla ripartito quindi il PD sta diventando come il Partito Comunista Italiano che vinceva le amministrative ma non le politiche però facciamo posizione a livello nazionale Belgio negli ultimi anni diciamo è successo