“Pericolosi agenti patogeni”, estremisti, biolab: la verità sui responsabili occulti della guerra

Finalmente è stato dato alle stampe il mio nuovo libro inchiesta dal titolo "Perché il conflitto è NATO".
Voglio chiarire che in Ucraina in questo momento si stanno decidendo le sorti geopolitiche dell’intero pianeta. Chi non avrà una chiave di lettura completa di quegli eventi, non potrà comprendere cosa accadrà nei prossimi anni all’intera Unione Europea e di conseguenza anche all’Italia.
É importante chiarire che eventi che apparentemente sembrano cosi lontani da noi in realtà avranno delle enormi implicazioni sulla nostra stessa vita. Se certi potenti apparati statunitensi potranno continuare ad imporre il proprio modello unipolare senza che ci sia un blocco contrapposto capace di bilanciare quello strapotere egemonico questo dipende tutto dall’esito del conflitto in Ucraina. Il successo o meno del famoso grande reset politico, economico e sociale preconizzato dai globalisti alla corte del World Economic Forum – che loro vorrebbero imporre al mondo – dipende dalla riuscita o meno dalla conquista dell’Ucraina e dal suo utilizzo come avamposto in funzione anti-russa. Quindi l’egemonia statunitense nel mondo è strettamente legata alla sua conquista di questo paese.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

"Perché il conflitto è NATO" non è un’inchiesta semplice, è però un inchiesta indispensabile per capire certi scenari. É forse il primo libro al mondo dove i titoli dei vari capitoli danno già le risposte a quanto sta accadendo, quindi la risposta è già nel titolo. "Perché il conflitto è NATO" rende immediatamente chiaro chi sia il responsabile occulto di quanto sta accadendo in Ucraina.