Potenziali armi biologiche in Ucraina: l’accordo del 2005 con il Pentagono (volutamente nascosto)

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Oggi vorrei spiegare il tipo di approccio che ho utilizzato nella mia nuova inchiesta "Perché il conflitto è #Nato" per introdurre il tema dei #biolaboratori americani in #Ucraina.
Da una parte c’è la completa censura da parte dei media #mainstream, non viene fatto alcun approfondimento, vengono glissate completamente le domande sul tema.
Poi c’è l’approccio di chi invece vuole dare sentenze prima ancora che siano emerse le prove. Ovviamente in questo modo si viene accusati di dietrologia.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Io invece ho preferito accendere un riflettore sulle cose che sono già emerse in maniera ufficiale, che non possono essere smentite. Allora andiamo a vedere insieme quali sono queste cose gravi, a cui non è stata prestata la dovuta attenzione e che non possono essere smentite.

La prima è sicuramente il fatto che gli Usa nel 2005, appena salì al potere in Ucraina un fantoccio filo-americano, #Yushenko, gli hanno fatto firmare immediatamente in data 29 agosto 2005 a Kiev un accordo tra il Dipartimento della Difesa Usa e il #Ministero della Salute dell’Ucraina. Questo accordo riguardava la cooperazione nel settore della prevenzione della proliferazione di tecnologia, agenti patogeni e competenze che potrebbero essere utilizzate nello sviluppo di armi biologiche.

Punto due. Nell’#accordo è scritto che #agentipatogeni, che potrebbero essere utilizzati nello sviluppo di armi biologiche che si trovano presso strutture in Ucraina (come scrivono sul sito dell’Ambasciata americana "sarebbero pericolose se finissero in cattive mani") vanno tenuti sotto controllo. Innanzitutto bisogna capire quali sono queste cattive mani, perché per gli americani sono quelle dei russi. Se per gli americani le cattive mani sono quelle dei russi, dobbiamo anche considerare che per i russi le cattive mani sono quelle degli americani.

#Zelensky ha dichiarato che si tratta di laboratori sì finanziati dagli Stati Uniti, ma per questioni che riguardano la salute e non per questioni militari. Bene, allora andrebbe chiarito come mai gli ucraini ci hanno messo il Ministero della Salute mentre gli americano il Dipartimento della Difesa a firmare quell’accordo.

La Matrix Europea, la verità dietro i giochi di potere – Con #FrancescoAmodeo