Presentato l’aggiornamento Nadef: Meloni batte Macron sulle bollette, ma non è tutto oro…

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Leggo da Milano Finanza: "#Bollette, #Meloni batte #Macron: con la #Nadef l’Italia diventa il secondo Paese #UE per spesa contro il caro energia. Il valore degli interventi crescerà a 87 miliardi contro i 71 della Francia". Ora, la notizia è che con l’aggiornamento della nota di accompagnamento del Documento di economia e finanza, approvato lo scorso 4 novembre, l’Italia diventa una sorta di medaglia d’argento in Europa per volume di spesa contro il caro energia, superando la Francia. Quindi il valore degli interventi – ecco il senso dell’articolo – per contrastare la crisi energetica crescerà di 87 miliardi contro i 71 della Francia. Però guardiamo la Germania: l’Italia fa 87, la Francia fa 71, la #Germania 264 miliardi, seppure stanziati in più anni.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

E, sempre nelle circa 30 pagine del Nadef, cioè dell’aggiornamento del Documento di economia e finanza, si parla di proroghe delle misure riguardanti la riduzione delle aliquote di accisa sui prodotti energetici, che però non comporteranno un peggioramento del deficit della pubblica amministrazione. Perché? Perché gli effetti finanziari derivanti da quest’ultima sono compensati da maggiori entrate #IVA per variazioni del prezzo internazionale del greggio a partire dal 1 settembre al 13 ottobre del 2022, nonché, si legge in questa nota di accompagnamento al Documento di economia e #finanza, "tramite razionalizzazione e riduzione di fondi e spese del bilancio dello Stato", cioè risparmi.

CONTINUA SU: https://www.radioradio.it/2022/11/presentato-aggiornamento-nadef-meloni-batte-macron-sulle-bollette/