PROBLEMI PER LE ÉLITES: “ORA DEVONO ACCELERARE” ▷ CONTRI: “IL PUNTO DI SVOLTA SARÀ IL 2 NOVEMBRE”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

▷ COMPILA IL QUESTIONARIO, ASCOLTA LA TUA VOGLIA DI ESPRIMERTI: http://q.opinioni.net/access/radioradio.php?prov=site2

Tutta la #storia dell’uomo è corredata di esempi di società in cui il potere è racchiuso nelle mani di pochi. Dall’antica Grecia alla rivoluzione industriale, in ogni gruppo ci sono sempre stati uomini, lavoro e risorse che andavano gestiti ed #élites che, dall’alto delle loro posizioni sociali, si occupavano di farlo. Questi ristretti gruppi avevano il #potere di perpetuare l’ordine sociale esistente oppure diventare i principali artefici del cambiamento. Così è stato fino al momento in cui le masse sono entrate con forza nella storia e hanno costretto questi individui eminenti ad agire nell’ombra, con metodi e strumenti non sempre limpidi.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Cosa sta accadendo oggi nelle ristrette cerchie del potere? Come stanno reagendo al fatto che molti segreti sono trapelati e le loro società non sono più nascoste? Lo ricostruisce analiticamente il Prof. Alessandro #Meluzzi che ricorda come "dai cascami della Rivoluzione Francese a oggi, il mondo è stato governato da delle élites che si parlavano in modo molto efficiente tra loro, in luoghi che storicamente si sono chiamati #Bilderberg, Aspen, ecc… Nella massoneria e in tutti i loghi del potere. Non si viene eletti ma si viene cooptati. Qualcuno dice ‘guarda che bravo quest’economista’ e il leader di un salotto ragiona così: ‘è un ragazzo sveglio non è ancora allineato, ci può dare fastidio o ci può essere utile, gli diamo subito un lussuoso stipendio e lo facciamo venire nella nostra loggia’. Anche i partiti funzionano per cooptazione. La cooptazione è il contrario della #democrazia. Ma la democrazia, come ha detto #Churchill, è molto pericolosa perché è un sistema in cui le masse possono dire la loro. Così ha funzionato fino ad oggi. Dov’è il problema per queste élites: fino ad ora il loro gioco ha potuto essere quasi completamente coperto, oggi il meccanismo sta venendo alla luce. È questo che li costringe ad accelerare".