PROF. BIZZARRI, DURO ATTACCO IN DIRETTA AI MEDIA ▷ “DIRE CERTE COSE NON È UN ERRORE, È UN’INFAMIA”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

"Questo non è solo un errore, è un’infamia!", così inizia il suo intervento il Professore #MarianoBizzarri, ospite a #UnGiornoSpeciale, riferendosi alla cattiva informazione fatta dai giornalisti, in particolare nel periodo della #pandemia, durante la quale per l’oncologo avrebbero creato una "#narrativaterroristica", arrivando ad affermare perfino che (#Sileri dixit) oggi sarebbe più facile morire di #Covid che di cancro. Dati #Istat riportano invece che nel 2020 "con Covid accertato sono morte poco meno di 70 mila persone e probabilmente, di queste, con Covid unica causa, sono soltanto il 23%".

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

La #letalità del tumore rimane ancora del 50% circa. Inoltre, negli ultimi anni l’unico protagonista nei reparti è stato il Covid-19 e questo ha portato a un aumento della #mortalità di cancro stessa, una malattia che è stata trascurata, come è avvenuto ad esempio per le altre #malattie, come quelle cardiovascolari. A tale proposito il Professore consiglia agli ascoltatori la lettura del libro ‘#Ilpescepiccolo’, di #FrancescoZambon, ex funzionario #OMS dimessosi a marzo 2021 che ha fatto le prime analisi sulla reazione forsennata dell’Italia nei confronti della pandemia, cercando di capire cosa stesse accadendo.

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/