PROF. BIZZARRI RAGGELANTE ▷ “SAPEVANO DEL COVID DALLA CINA, MA UNA MANINA HA ALLONTANATO I SOSPETTI”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Ora che l’ #emergenza sanitaria non è più tale neanche dal punto di vista legale, con lo status giuridico scaduto il 31 marzo scorso e non prorogato, cominciano ad emergere alcuni dettagli scottanti su ciò che è accaduto all’inizio di tutto. Gennaio 2020, quando il #Covid sembrava solo cosa cinese: tante cose di questo periodo devono essere chiarite, perché è qui che può essere rintracciato il momento che avrebbe potuto cambiare la storia. Difatti una migliore gestione avrebbe potuto indirizzare l’intero corso del #Governo in materia di #epidemia, magari senza ricorrere alle restrizioni che poi hanno caratterizzato tutto l’arco pandemico.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Se, dunque, si fossero tenute in maggiore considerazione le indicazioni (poche, va detto) provenienti dalla Cina? Qualche domanda in questa direzione le ha poste in diretta il professor #MarianoBizzarri, docente di patologia clinica all’Università Sapienza di Roma. Intervenuto in diretta ai microfoni di Fabio #Duranti, insieme all’avvocato #GiorgiaVenerandi, #Bizzarri ha citato studi e documenti che dipingono uno scenario raggelante: "Chi doveva sapere, sapeva".

Questo il retroscena del Prof. Bizzarri a Un Giorno Speciale, con Francesco Vergovich.