PROF. BROCCOLO AVVERTE SUI BOOSTER ▷ “C’È IL PERICOLO IMMUNOCOMPLESSI. E CERBERUS BUCA I BIVALENTI”

"Non possiamo risolvere i problemi con lo stesso tipo di pensiero che abbiamo usato quando li abbiamo creati", Einstein dixit.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Mentre si continua a proporre sempre lo stesso tipo di soluzione (chiusure, restrizioni, quarantene) a un problema che varia (anzi, che muta) il cambio di rotta del nuovo governo pare evidente in materia di salute.
Le misure del nuovo ministro Orazio #Schillaci vanno in una direzione chiaramente di rottura col passato: #medici non vaccinati riabilitati, niente più bollettino giornaliero, e potrebbero iniziare a svanire anche mascherine e pass negli #ospedali. Un cambiamento che la fetta chiusurista della popolazione e della stampa non digerisce proprio. E se i cambiamenti amministrativi non piacciono, chissà come troveranno la #variante BQ.1., meglio nota come #Cerberus, che buca non solo i preziosi vaccini bivalenti, ma anche gli anticorpi monoclonali.

Eppure si continua a parlare di quarta e quinta dose. Pardon, di booster. Ignorando però totalmente come può reagire il corpo al continuo stimolo e alla perenne formazione di anticorpi.
Delle ipotesi ci sono, una meno rassicurante dell’altra. Francesco #Borgonovo lo ha chiesto al Prof. Francesco #Broccolo, virologo e Docente di Microbiologia Clinica presso l’Università Milano Bicocca.