Psicopolizia “green”: arriva la censura social per chi contesta l’emergenza climatica

Da settimane è chiaro che la nuova emergenza, che sostituirà a breve quella pandemica, riguarda il clima. Il movimento capeggiato da Greta, con il benestare dei potenti, non solo si pone come la nuova crisi emergenziale su cui si focalizzeranno le future misure draconiane e l’imbroglio del capitalismo green, ma anche come stampella di quel Great Reset caro alle élite tecnocratiche. Per sostenere la narrativa politicamente corretta sul clima e boicottare le ricerche di eminenti scienziati che contestano i dati semplicistici dei vari gretini, Google e YouTube giovedì hanno annunciato una nuova politica che vieterà a coloro che criticano, dubitano, sostengono tesi alternative all’emergenza climatica di monetizzare i propri contenuti sulle proprie piattaforme tramite annunci o pagamenti ai creator.

Per approfondimenti:

Google e Youtube demonetizzano chi contesta l’emergenza climatica


_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65 C 0306 9163 55100 00000 9028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/39oj6up
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

✔️SEGUICI SU
Web: https://www.visionetv.it
Youtube: https://www.youtube.com/visionetv
Facebook: https://www.facebook.com/visionetv
Telegram: https://t.me/visionetv
Instagram: https://www.instagram.com/visionetv