Quirinale, Monti: meglio buonsenso che rapidità nella scelta

Roma, 25 gen. (askanews) – "Credo che la bontà di una soluzione in una materia così importante e il formarsi di un consenso ampio siano più importanti di 24-48 ore. C’è sempre un momento in cui il buonsenso prevale e l’interesse generale diventa più chiaro agli occhi di tutti. Confido che questo momento arrivi piuttosto presto". Lo afferma il senatore a vita Mario Monti.

"Quello che mi sembra troppo per il sistema delle decisioni politiche italiane – prosegue – è il dover risolvere in pochissimi giorni un pacchetto di decisioni ordinariamente distinte e separate. Secondo alcuni invece bisognerebbe nel giro di pochi giorni decidere del presidente della repubblica, del premier, e di alcuni principali ministri. Mi sembra un sovraccarico che difficilmente il sistema politico, anche perfettamente funzionante, possa assolvere. Nell’auspicare la rapidità che tuti desideriamo – conclude Monti – chiediamoci anche che cosa possa essere messo in palio con una aspettativa di soluzioni e tempi brevi e che cosa richiederebbe tempi biblici".