Recessione 2023 è in Arrivo: Parole della FED

Recessione “lieve” nel 2023. Dobbiamo fidarci?
▶️Richieste commerciali: becurious.business@gmail.com
▶️Instagram: https://instagram.com/be_curious_finance

★★★Servizi che consiglio★★★
📊 Partita iva online: (50€ sconto)

Il futuro della Partita IVA

La Federal Reserve di recente ha affermato che la crisi bancaria negli Stati Uniti è probabile che porti ad una recessione entro la fine del 2023. In effetti nell’economia americana qualcosa ha cominciato a rompersi e il rallentamento è evidente. L’indice PMI, un indicatore molto importante che misura l’attività economica nel settore manifatturiero, a marzo è sceso a 46.3. Parliamo di uno dei livelli più bassi degli ultimi 5 anni. Nel frattempo l’inflazione sta continuando a rallentare, ma non è detto che riesca a mantenere il passo anche nei prossimi mesi. A partire dal primo maggio l’opec+, ovvero i paesi esportatori di petrolio taglierà la produzione di 1 milione di barili al giorno. Questa notizia ha già causato una risalita importante del greggio. A ostacolare la discesa degli dell’inflazione potrebbe aggiungersi anche il mercato degli affitti che sta registrando aumenti folli. Preoccupa anche il Credit Crunch che sta portando molte aziende a chiudere i battenti perché non riescono a pagare i dipendenti e rimanere operative. Ma c’è un’altra insidia ancora che tormenta gli economisti. Nei prossimi mesi potrebbero verificarsi altri fallimenti bancari.