Renato Minutolo imita Alessandro Barbero: «Vi racconto di Guglielmo il Bastardo»

La clip del comico torinese dedicata alla Battaglia di Hastings

Il torinese Renato Minutolo, classe ’81, è una strana tipologia di comico. Osservandolo all’opera non solo si ride ma si diventa esperti di Storia. Il miracolo avviene perché, certo, il suo character preferito è lo storico più famoso d’Italia, Alessandro Barbero, e poi perché gli sketch racchiudono dati storici veri: l’ultimo, in rete tre giorni fa, sulla Battaglia di Hastings del 1066. Minutolo non è però una new entry: il curriculum è ricco, tra Zelig Tv e Comedy Central, con la ciliegina della partecipazione al videoclip «Magister Barbero» della band BardoMagno . Perché proprio Barbero?«Ne apprezzo da sempre, anche da prima del dilagare della Barbero-mania, la capacità narrativa con cui riesce a mantenere il racconto fruibile, creando tensione romanzesca. Su quell’enfasi costruisco qualcosa di comico restando fedele ai fatti storici». I suoi sketch non durano 3 ma 19 minuti (!). Sono lezioni di Storia a tutti gli effetti? «Da appassionato della materia mi baso su nozioni reali. Nella Battaglia di Hastings, a parte dettagli evidentemente anacronistici, cito spesso Guglielmo il Bastardo, appellativo poco noto del Conquistatore. Il "come" esprimo quei concetti poi fa il resto, un mix che spero possa generare curiosità e comicità». Le caratteristiche irrinunciabili per imitare Barbero? «Un aspetto gentile e delicato contrapposto ad argomenti forti e sadici, le spranghe, gli sbudellamenti, le spade…(e frasi minacciose come ‘Dimmi dove abiti che ti Lanzichenecco la casa’, ndr). Però non mi considero proprio un imitatore, cerco piuttosto di presentare caratteri che stiano in piedi da sé, al di là della persona imitata. Ci sono fan che mi scrivono "Grazie a te ho conosciuto Barbero"». Come modella i suoi personaggi? «Mi piace fare una comicità che non punti verso il basso. Lavoro sul mio "Barbero" cercando di farlo apparire a tutto tondo, non una macchietta con tormentoni sulle parole "massacro" e "sangue"» (alessandro chetta) ( Renato Minutolo/YouTube / ( alessandro.chetta – CorriereTv ). Guarda il video su Corriere: https://video.corriere.it/torino/renato-minutolo-imita-alessandro-barbero-vi-racconto-guglielmo-bastardo/ea12a57c-4345-11ed-992f-919085eb621d