Roma, Gualtieri: “Da governo taglio risorse per 28 milioni su spesa servizi essenziali”

Roma, Gualtieri: "Da governo taglio risorse per 28 milioni su spesa servizi essenziali"

"Quando si tratta di dare risorse, Roma ha meno dei suoi abitanti"

Politica (Roma). "A Roma sono state concesse risorse per gli investimenti, ma contemporaneamente, per effetto della scorsa legge di bilancio è arrivato un taglio pesantissimo da 28 milioni di euro alla spesa corrente nel momento in cui tutti i servizi ai cittadini costano di più per gli adeguamenti contrattuali e l’aumento dei prezzi". Così il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, a margine della firma del protocollo d’intesa ‘Ampliamento città giudiziaria piazzale Clodio’ tenutasi presso la Sala Tevere dell’edificio del Palazzo della Regione Lazio. "Non solo non abbiamo risorse in più per gli Oepac, per la disabilità o il trasporto pubblico – ha continuato -, ma c’è un taglio da parte del governo pesantissimo: 28 milioni su 250 significa che Roma sostiene da sola l’11 per cento della manovra. Quando si tratta di dare risorse, Roma ha meno dei suoi abitanti, quando si tratta di tagliare invece le viene tolto più del doppio" (Davide Di Carlo/alanews)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
Sì perché a Roma ci sono delle risorse per gli investimenti ma invece contemporaneamente per effetto della scorsa legge di bilancio è arrivato un taglio pesantissimo di spesa corrente 28 milioni di taglio e nel momento in cui tutti i servizi che nero Chiama cittadini Invece costano di più per gli adeguamenti contrattuali per lamento dei prezzi e quindi non solo non ci viene data le risorse per siamo parlando di cose importanti che riguardano io è pack per i bambini disabilità e il trasporto pubblico quindi noi a fronte di un aumento dei costi abbiamo un taglio di 28 milioni di spesa corrente la parte della della del del governo della legge di stabilità che è pesantissimo perché 28 milioni su 250 siriache Roma da sola e subisce più del 11% del taglio Roma il 5% abitanti quando si tratta di dare risorse Roma a meno in proporzione degli abitanti con risonanza di tagliare a più al taglio superiore ai suoi abitanti questo chiaramente non va bene quindi non al governo di ristorare le risorse che sono risorse esterna per i servizi ai cittadini fortunatamente grazie al lavoro eccellente di efficientamento della spesa e di lotta all’evasione e di alcuni aumenti tariffari penso quello sulla tassa di soggiorno Noi siamo saremo in grado con questo assestamento di bilancio di reggere per il momento senza dover tagliare servizi Ma il problema Romano quello solo quello di non tagliare Noi abbiamo ancora delle liste di attesa troppo lunghe per l’assistenza sociale di persone con disabilità anziani minori abbiamo il tema degli è il trasporto pubblico abbiamo tantissime cose per quei cittadini di Roma meritano di essere trattati come cittadini di altre città e quindi non essere tagliati di più e poi ricevere finanziamenti in ferie