Roma, JR e l’azione artistica dedicata alla bambina ucraina in fuga dalla guerra

E’ tornato a Roma in una perfetta giornata di sole il francese JR dopo l’incursione nella Capitale del luglio 2021 per la presentazione della grande opera «trompe-l’oeil Punto di fuga»

Più di cento volontari radunati in soli quattro giorni lanciando un appello sui social. Tempi eccezionalmente rapidi ma normali per un artista che ama la spontaneità oltre che la monumentalità. E’ tornato a Roma in una perfetta giornata di sole il francese JR (anche un po’ rockstar, abituato a scarrozzare in motorino divi come Robert De Niro e Timothée Chalamet), dopo l’incursione nella Capitale del luglio 2021 per la presentazione della grande opera «trompe-l’oeil» «Punto di fuga», ancora ben visibile sulla facciata dell’ambasciata di Francia. Ieri i suoi fan romani si sono ritrovati a mezzogiorno a San Pietro (appuntamento in piazza Papa Pio XII) dopo aver risposto alla chiamata di JR, pronti a diventare protagonisti dell’azione artistica e simbolica dedicata a Valeriia, bambina ucraina in fuga dalla guerra. Il suo ritratto, scattato da Artem Iurchenko, è stato ‘trasferito’ dal notissimo fotografo e street artist (mosso dalla convinzione che «l’arte può cambiare il mondo») su una tela di grandi dimensioni (45 metri x 15) portata in processione fino a piazza Farnese, passando per corso Vittorio Emanuele e via dei Baullari, dove ad attendere l’artista e l’opera c’erano l’ambasciatore di Francia in Italia Christian Masset e l’ambasciatore di Ucraina in Italia Yaroslav Melnyk, oltre alle delegazioni di numerose ambasciate, dalla Svezia alla Polonia, alla Grecia fino alla Lituania, al Belgio e alla Romania. ( Roberta Petronio, video Francesco Benvenuti/LaPresse / LAPRESSEROMA – CorriereTv ). Guarda il video su Corriere: https://video.corriere.it/roma-jr-l-azione-artistica-dedicata-bambina-ucraina-fuga-guerra/facfc450-3b3c-11ed-8e93-4aa9ade4f3e7