Russia, ragazzo spara e uccide un comandante in un centro di reclutamento militare

Il giovane, destinato a combattere in Ucraina, è stato immediatamente arrestato

(LaPresse) – Un giovane ha aperto il fuoco all’interno di un ufficio di arruolamento militare di Ust-Ilimsk, nella regione di Irkutsk in Siberia, ferendo gravemente un responsabile della mobilitazione voluta dal presidente russo Vladimir Putin per la guerra in Ucraina. L’uomo sarebbe poi morto in ospedale. Nexta Tv ha diffuso le immagini del momento dello sparo e del ragazzo bloccato dai militari che risponde alle loro domande riferendo le proprie generalità: nome e cognome, indirizzo di residenza e occupazione (nessuna).
Su Telegram il governatore della regione Igor Kobzev aveva fatto sapere: «Oggi si è verificata un’emergenza nella regione. A Ust-Ilimsk, un giovane ha sparato all’ufficio di arruolamento militare. Il commissario militare, Alexander Vladimirovich Eliseev, è in terapia intensiva in condizioni estremamente gravi. I medici stanno combattendo per la sua vita. L’assassino è stato immediatamente arrestato e sarà sicuramente punito», si legge nel messaggio di Kobzev. ( LaPresse/AP – CorriereTv ). Guarda il video su Corriere: https://video.corriere.it/esteri/russia-ragazzo-spara-uccide-comandante-un-centro-reclutamento-militare/63b32fde-3da9-11ed-823a-d6cc1a3a6eda