SCHELETRI DI ZELENSKY: LE GAFFE DA MENESTRELLO DEL “NUOVO CHURCHILL” ▷ “ORA HA IL MONDO IN MANO”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

L’uomo del momento, il difensore dell’intera civiltà occidentale, il comandante della resistenza nell’est #Europa: Volodymyr Oleksandrovyč #Zelensky è da più di un mese al centro della scena internazionale. Il presidente ucraino impegnato nella guerra con la #Russia di #Putin oggi ha un potere inimmaginabile fino a qualche tempo. Il suo nome è sulla bocca di tutto, il suo volto sulle prima pagine dei #giornali di buona parte del mondo, la sua parola ha varcato le soglie dei maggiori Parlamenti (compreso quello italiano).

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Salito al vertice del suo Paese il 20 maggio 2019, il capo del #Governo di #Kiev ha alle spalle un percorso atipico che tuttavia non è sconosciuto alle cronache italiane. Spesso accostato a #BeppeGrillo, Zelensky è stato comico prima di diventare politico. Lui, il ‘Servant of the people’, come si intitola la fiction che ha come protagonista lo stesso attore-presidente. Un personaggio dunque che ha acquisito notorietà tra le mura amiche per le sue performance sul palco, tra satira graffiante e provocazioni al limite dell’oscenità. Non è difficile rintracciare sul web immagini che lo ritraggono nudo all’interno di un supermercato o che lo colgono mentre è intento a toccarsi le parti intime.

Le gesta di Zelensky sono state commentate da Alessandro #Meluzzi e Vanni #Frajese, in diretta insieme a Fabio #Duranti. Ecco l’intervento a Un Giorno Speciale, con Francesco Vergovich.