SGARBI IN DIRETTA ▷ “HO UN SOSPETTO SULL’OBBLIGO VACCINALE: LO STATO NON VUOLE AVERE RESPONSABILITÀ”

Alla fine il #Governo ha partorito ciò che la maggior parte dei cittadini aspettavano e che i più intransigenti temevano: dal 15 ottobre l’obbligo di #GreenPass sarà esteso "a tutto il mondo del lavoro, pubblico e privato", come comunicato in via ufficiale in conferenza stampa dal ministro della Salute #RobertoSperanza. Due le ragioni con il quale lo stesso Speranza ha argomentato la scelta: "rendere questi luoghi più sicuri e rendere più forte la campagna di vaccinazione".

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Insomma, sono i primi membri dell’Esecutivo a rendere conto del fatto che la certificazione verde serva da impulso per una popolazione che già conta oltre l’80% di vaccinati. Uno scatto in avanti compiuto in prima persona dal Premier #Draghi, che ha poi trovato terreno dopo l’intesa con i capidelegazione dei partiti di maggioranza.

Non solo, perché il Governo ha avanzato anche la richiesta di estendere l’ #obbligo di Green #Pass per accedere a #Camera, #Senato, #Quirinale e #CorteCostituzionale. Anche chi lavora nella politica, dunque, potrebbe essere "obbligato" al possesso della tessera per poter continuare a svolgere la propria professione.

Ne ha parlato a Lavori in Corso il deputato Vittorio #Sgarbi, intervistato in diretta da Stefano Molinari.