SICCITÀ, DIBATTITO TOZZI-MICHETTI ▷ “NON METTIAMO ALLA PROVA LA SCIENZA”; “IL PROBLEMA È CULTURALE”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

▷ COMPILA IL QUESTIONARIO, ASCOLTA LA TUA VOGLIA DI ESPRIMERTI: http://q.opinioni.net/access/radioradio.php?prov=site2

60% di piogge in meno rispetto alla media e 2 gradi di temperatura in più. Continua l’allarme #siccità in Italia, e adesso le conseguenze cominciano a farsi sentire soprattutto nell’agricoltura, tanto che la #Coldiretti stima a 6 miliardi i danni per il settore agricolo. Nel mirino, lo spreco quotidiano d’acqua. Per #MarioTozzi, geologo e divulgatore scientifico, “il problema è di natura culturale: se non capiamo che l’acqua, oltre ad avere un prezzo, è un valore, è molto difficile che arriveremo a risparmiarla. I problemi principali, da questo punto di vista, sono l’#agricoltura e l’#industria. E qui il punto non è tanto il #cambiamentoclimatico quanto l’uso sconsiderato della risorsa: ben venga la tecnica quando ci aiuta a riparare qualcosa che va riparata al momento, ma poniamoci il problema culturale”.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

D’accordo con Tozzi anche il Prof #EnricoMichetti, che invoca la necessità di provvedimenti di ampio respiro, capace di risolvere problemi annosi: “Gli interventi dovrebbero essere strutturali, come raccogliere l’acqua nelle cisterne e nei serbatoi. Abbiamo delle perdite ingenti negli #acquedotti”. A tal proposito, per il geologo il punto è uno: mettere in discussione la scienza. “La mettiamo poco in discussione, se non quando va a influire sulla società: abbiamo discusso della pandemia, del cambiamento climatico e dell’evoluzione delle specie, ma delle cose che ci sembrano non avere un impatto sul nostro personale non ci interessa”.