Taxi contro Draghi: il piano delle multinazionali ora è chiaro, la carta per rovesciarli pure

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Sono sempre a favore di chi sciopera e di chi vuole far valere i propri diritti. Facendo alcune domande ai tassisti mi sono reso conto che molti di loro appoggiano partiti come la Lega che sono partiti di governo. Sicuramente meglio del #Pd, di #ForzaItalia e di qualsiasi altro partito, ma sono partiti di governo e che stanno appoggiando quel governo che sta creando tutti questi problemi, perché #MarioDraghi è stato messo lì da quel cartello che ha le quote di quelle multinazionali, come Uber, che vogliono speculare.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Non potete appoggiare, cari tassisti, i partiti di governo e poi scioperare. Voi avete una forza enorme, avete un potenziale immenso. Invece di fare piccoli scioperi nelle diverse città, portiamo 100 mila taxi fuori Montecitorio. Portiamo 100 mila taxi a Roma e vi faccio vedere come potete metterli in ginocchio, smettendo ovviamente di appoggiare i partiti di governo. Nel Nord Italia, in quasi tutte le città della Liguria ma anche della Lombardia, i tassisti appoggiano i partiti di governo, partiti di governo che appoggiano Draghi e che a sua volta supportano il cartello finanziario che vuole imporre le liberalizzazioni dei taxi per favorire Uber perché il cartello finanziario ha i maggiori azionisti in queste multinazionali. Lo capite che state facendo una cosa assurda?

#LaMatrixEuropea – La verità dietro i giochi di potere con #FrancescoAmodeo