Trapper Shiva condannato a 6 anni e mezzo, i legali: “Presenteremo ricorso”

Trapper Shiva condannato a 6 anni e mezzo, i legali: "Presenteremo ricorso"

I legali: "Continuerà a scontare la sua pena agli arresti domiciliari, dimostreremo innocenza"

Cronaca (Milano). Il trapper Andrea Arrigoni, in arte Shiva, è stato condannato dal Tribunale di Milano a 6 anni 6 mesi per tentato omicidio. "Siamo convinti delle nostre tesi, per cui siamo certi di poter avere una revisione di questo processo. Leggeremo le motivazioni attentamente e le censureremo, l’obiettivo è cambiare una situazione che al momento ci vede soccombenti. Inoltre, è stato poco considerato dal punto di vista sanzionatorio il percorso di Andrea. Ha avuto un figlio e ha perso eventi. Si è assunto le sue responsabilità" ha detto Daniele Barelli, l’avvocato difensore dell’artista ventiquattrenne. "Shiva continuerà a scontare la sua pena agli arresti domiciliari. È un ragazzo forte e convinto della propria innocenza. È stato aggredito con una spedizione paramilitare da parte di due lottatori di mma" ha aggiunto l’avvocato Marco Campora. (Nicoletta Totaro/alanews)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
Come stai Andrea possiamo chiedere la collana è stata di 6 anni 6 mesi Il tribunale ha riconosciuto l’attenuante risarcimento del danno noi chiaramente rispettiamo la sentenza è la sua interessa dobbiamo leggere le motivazioni siamo certi che convinti che le nostre tesi che sono state enucleate fin dall’inizio ma anche anche attraverso consulenti sono sono fondate quindi riteniamo dove siamo certi di poter avere una una revisione questo processo Nelle competizioni in appello Quindi puoi leggere motivazione attentamente le censure Remo e le le porteremo poi avanti anche perché chiaramente l’obiettivo è quello di cambiare una situazione che certamente ci vede in questo momento su conventi A fronte invece di un’aggressione che abbiamo subito che ha fatto sì che sostanzialmente ora siamo siamo qua noi cogliamo come aspetto positivo Questo lo dice anche che tribunale abbia già deciso di procedere Fortunatamente ci aspettavano questo avvenisse prima per le lesioni gravi che è che Andrea subito perché ha subito lesioni gravissime è adoperato per ben tre volte entri deciso anche fortunatamente dico io ad ora di trasmettere gli atti alla Procura della Repubblica per procedere nei confronti di questi soggetti Anche perché forse una revisione anche dell’intera situazione inizia a prendere allora per i primi passi anche se cambierà nel futuro Shiva il rapper è agli arresti domiciliari continuerà a scontare la sua pena in arresti domiciliari dobbiamo dimostrare con una fonte autorevole consulenza balistica che i colpi sono stati sparati tutti direzionati tutti verso il basso Quindi riteniamo assolutamente insussistenza il diritto di tentato omicidio Naturalmente le motivazioni impugneremo la sentenza consapevoli che i giudici di grado superiore potranno avere una visione completamente e derubricare il reato Shiva e un ragazzo coraggioso e forte consapevole della propria innocenza ci siamo Confrontati in maniera serena e Shiva è assolutamente convinto della propria innocenza è convinto che prima o poi riusciremo a dimostrare la sua totale estraneità dal delitto di tentato omicidio va bene È un ragazzo forte e consapevole alla sua vita la sua dalla sua al suo lavoro in cui crede tantissimo ai suoi panni che le stanno vicino visto maniera consapevole apprezzando quello che non è pubblica ha comunque compreso le dinamiche perché lui ricordiamolo sempre è stato aggredito in maniera Brutale con una spedizione paramilitare da parte di due lottatori di MMA un’arte marziale micidiale che ha come unico spirito unica filosofia quella di far male di di picchiare Secondo me non è stato neanche così tanto evidenziato nella busta sanzionatorio ma quello che percorso di Andrea sotto importante importante perché Innanzitutto abbiamo avuto un percorso una correttezza processuale sia carceraria ma anche nell’ambito domiciliare che secondo me va Certamente apprezzato ha avuto un figlio quindi è una nuova realtà ha comunque voglia di continuare a fare musica ha perso moltissimo anche dal punto di vista di quello che non gli eventi le live che cacchio non ho potuto fare e a abbiamo una richiesta è gelata che gli fa di vederlo di poter parlare con lui chiaramente è questo sacrificio Certamente apprezzato moltissimo ma lui ha sempre rispettato le regole e così è stato e questo certamente è una rivisitazione di alcuni aspetti Certamente Qui ci sono in questa vicenda c’è stata da parte sua riso delle dichiarazioni molto secondo me costruttive e anche di assunzione di responsabilità per ciò che doveva assumersi responsabilità ha messo sostanzialmente di ancora Perché in questo sta vicino gli errori commessi anche lui Semplicemente dal punto vista non tanto mo da Ale perché lui non me la soluzione diverse Nel senso che quando un soggetto viene aggred