Ucraina, il ministro per la Famiglia a Firenze: “I bambini qui si sentono a casa”

Ucraina, il ministro per la Famiglia a Firenze: "I bambini qui si sentono a casa"

Elena Bonetti: "L’Istituto degli Innocenti sta diventando un modello per il Paese"

SPORT (Firenze). Il ministro delle Pari Opportunità e della Famiglia Elena Bonetti è venuta a Firenze per visitare l’Istituto degli Innocenti che accoglie i bambini orfani provenienti dall’Ucraina. Bonetti: "Innanzitutto ho trovato la bellezza di questi bambini che hanno trovato una casa nell’Istituto degli Innocenti a Firenze. Questi bimbi devono sentirsi a casa loro. L’Istituto degli Innocenti sta diventando un modello strutturale in tutto il Paese, una base di accoglienza diffusa previsto dall’ultimo decreto legge. Il mondo del terzo settore, le istituzioni, i livelli territoriali possono così creare connessioni reciproca, percorsi di accoglienza e integrazione nel massimo della sicurezza e dei diritti di tutela dei bambini". (Redazione alanews)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
senti tutto ho trovato la bellezza della dell’umanità di questi bambini che hanno trovato una casa qui all’istituto degli innocenti a Firenze è nostro paese ed è stato il vedere quello che tante volte abbiamo detto queste bambine questi bambini devono sentirsi a casa loro perché sono siamo in Europa e questa casa loro e sono molto grata all’istituto innocente la città di Firenze Regione Toscana per aver accolto questo primo nucleo e per tutto il lavoro che si sta facendo Noi da subito per l’altro con la presidente Giuffrida Dov’è qui abbiamo da subito Ci sta sentiti per capire in che modo attivare forme di accoglienza adeguate che abbiamo sperimentato per la prima volta qui all’istituto è stato un modello che stiamo rendendo strutturale in tutto il paese che c’era un po’ la base di quel modello di accoglienza diffusa anche che è stato previsto dall’ultimo decreto legge che viene in particolare dal Dipartimento della Protezione Civile Noi abbiamo in qualche modo favorito l’incontro tra le organizzazioni Save the Children che era in contatto con alcune realtà di di di provenienti sono dall’ucraina di Minori o di famiglie che avevano bisogno di accoglienza e di istituto degli innocenti in accordo con tutte le istituzioni territoriali accolto è costruito le condizioni per creare questa accoglienza è questo modello diventerà di fatto strutturale in Italia deve davvero attrezzate attraverso una piattaforma che quella che stiamo predisponendo attraverso il tavolo di coordinamento protezione civile C’è una commissaria commissaria Ferrandino Per far sì che il mondo del terzo settore le istituzioni i livelli territoriali possono non solo connessioni reciproche offerte disponibilità di accoglienza ma percorsi di accoglienza di integrazione che devono essere fatti nel massimo del rispetto della sicurezza nella tutela dei diritti dei bambini che abbiano poi ovviamente anche un passaggio importante di integrazione nelle nostre comunità nella scuola il tema linguistico il supporto psicologico Ecco l’Italia sta mettendo in campo le sue energie il migliore di quella umanità che si rende davvero solidale siamo davvero come governo molto orgogliosi della risposta l’ha detto il presidente draghi che gli italiani stanno da riporto anche un riconoscimento internazionale vengo adesso proprio ora da una conferenza presso le nazioni unite in cui ovviamente abbiamo parlato anche di queste tematiche e la ci è piaciuto uno sforzo straordinario che come pensi stiamo facendo proprio nell’ottica dell’accoglienza soprattutto per le donne i bambini