Una vicenda simile a quella di Re Salomone: capitalismo ed egoismo non risparmiano neanche l’amore

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

▷ COMPILA IL QUESTIONARIO, ASCOLTA LA TUA VOGLIA DI ESPRIMERTI: http://q.opinioni.net/access/radioradio.php?prov=site2

Viviamo già da tempo in quello che definisco: il nuovo ordine erotico. Una variante, un completamento, del nuovo ordine mondiale turbo capitalistico.
Il nuovo ordine erotico prevede l’individualizzazione, la dissoluzione dell’amore, l’imposizione del godimento come unico punto di riferimento delle nuove pratiche che vengono dette impropriamente d’amore.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Come il #neoliberismo produce atomi concorrenziali che mirano semplicemente alla crescita del valore infinito e all’utilizzo dell’altro come semplice medium per la valorizzazione dell’amore, così sul piano dell’erotica il neoliberismo produce il neo-libertinismo, quella figura oggi imperante del nuovo ordine erotico in cui l’individuo e soltanto esso figura come il baricentro di ogni relazione utilizzando l’altro come semplice strumento del proprio godimento, chiamando amore quello che in realtà è un pansessualismo deregolamentato che ben rispecchia l’andamento dei #mercati e della loro #deregulation.

È forse anche in questa luce che si possono leggere episodi di normale post-modernità del nuovo ordine erotico, come quello raccontato da #Open, il rotocalco turbo mondialista di Mentana, qualche giorno addietro. Così leggo nel titolo: “Una li concepisce e l’altra li partorisce, ma per la legge italiana c’è una sola madre: la battaglia di due donne per i loro gemelli”. Una situazione davvero surreale quella che si è prodotta, intanto perché possiamo dire che con le nuove pratiche della maternità surrogata e altre simili, anch’esse proprie del nuovo ordine erotico, viene meno anche il principio saldo della giurisprudenza romana “mater semper certa est”. Nemmeno più la madre è sempre certa, a quanto pare.

#RadioAttività, lampi del pensiero quotidiano – Con #DiegoFusaro