Due anni di guerra e della disfatta russa ancora non v’è traccia: ora però sappiamo chi mentiva

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Sono ormai passati due anni da quando ebbe inizio l’orrenda guerra in Ucraina. Ci avevano garantito da subito che detta guerra si sarebbe risolta rapidamente e che la Russia avrebbe capitolato nel volgere di poche settimane.

Ricordate ad esempio le improvvide affermazioni di Enrico Letta? Egli disse che la Russia si sarebbe trovata al collasso per via delle sanzioni e avrebbe capitolato. Si trattava di una clamorosa fake news. Non solo la Russia di Putin non è crollata, ma sembra oggi più forte di prima.

Mentre l’Unione Europea, con i suoi pacchetti di ridicole sanzioni – per inciso siamo al tredicesimo pacchetto – pare ogni giorno di più colare a picco. Come non mi stanco di ripetere da tempo, peraltro, si tratta del primo caso di sanzioni che danneggiano il sanzionante e non il sanzionato. E di più che il sanzionante è costretto a fare, semplicemente dacché deve obbedire al padrone a stelle e strisce che occupa con basi militari da 70 anni il suo territorio.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: