Il chirurgo Alfieri dopo l’intervento al Papa: «Sta bene ed è sveglio, ha già fatto una battuta»

Il medico a capo dell’équipe che ha operato il Pontefice al policlinico Gemelli: «Non ha altre malattie»

(LaPresse) E’ durato tre ore l’intervento di laparotomia a cui è stato sottoposto Papa Francesco questo pomeriggio al policlinico Gemelli di Roma. «Il Santo Padre sta bene ed e sveglio. È vigile e ha già fatto la prima battuta», ha detto ai cronisti il chirurgo Sergio Alfieri, a capo dell’équipe che ha operato il Pontefice. 
«Mi ha già preso in giro e mi ha detto: ‘Quando facciamo la terza?’», ha aggiunto il medico che ha già operato il Santo Padre per una stenosi ventricolare al colon due anni fa. «Il Papa non ha altre malattie. Genericamente per questo intervento si ha una degenza di cinque-sette giorni. Tenete presente che abbiamo operato il Papa, un signore di 86 anni, che ha già subìto quattro interventi chirurgici e recentemente è stato ricoverato per un’infezione polmonare. Quindi adotteremo tutte le cautele», ha detto ancora Alfieri. Bergoglio quindi rimarrà ricoverato per diversi giorni. Cancellate le udienze in programma fino al 18 giugno.  ( LaPresse/AP – CorriereTv ). Guarda il video su Corriere: https://video.corriere.it/cronaca/chirurgo-alfieri-l-intervento-papa-sta-bene-ed-sveglio-ha-gia-fatto-battuta/b6de66f4-0565-11ee-874a-78fbf24a95c4

Condividi: