Il presepe con due madonne è l’ennesima strambata della Chiesa verso il politicamente corretto

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Fa indubbiamente discutere, ma è altresì va detto perfettamente in linea con i tempi bizzarri che stiamo vivendo, la scelta di Don Vitaliano della Sala di allestire un presepe davvero sui generis nella parrocchia di Capocastello. Qual è la scelta effettuata da Don Vitaliano dunque? Ebbene, il prete ha allestito un presepe dal quale è esclusa la statuina di San Giuseppe, sostituita con una seconda figura femminile che affianca la Madonna. In sostanza, il presepe di Don Vitaliano ha due Madonne ed è senza Giuseppe.

Un presepe, dicevo, sicuramente curioso, ma altresì va detto in linea con i nostri tempi confusi che stiamo vivendo, nostro malgrado. Tempi che, come sappiamo, hanno già da parecchi giorni e mesi e anche anni, dirò di più, dichiarato una guerra in nome del liberal progressismo a ogni superstite idea di famiglia, di divinità e di sacertà. E ora è particolarmente curioso, ma fino a un certo punto, che anche la chiesa, o meglio la neochiesa liberal progressista, si stia piegando a queste tendenze coerenti con il neoliberismo progressista della globalizzazione dominante.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: