Internazionali, Binaghi: “Centrati obiettivi, tranne quello sportivo. Sinner? Serve pazienza”

Internazionali, Binaghi: "Centrati obiettivi, tranne quello sportivo. Sinner? Serve pazienza"

"Il suo percorso di crescita più lento, ma futuro dalla nostra parte"

(Roma). Il presidente della FITP Angelo Binaghi ai margini dell’evento "Vita da Campioni" al Foro Italico: "Non è solo un torno di tennis. Agli Internazionali si intrecciano sport, cultura, dibattiti e opinioni. E raccogliamo idee per lo sviluppo del torneo. È stata una edizione particolare, abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi tranne quello tecnico sportivo. Ci aspettavamo di più dai nostri giocatori era legittimo sperarci, purtroppo Jannik ha giocato il peggiore master 1000 dell’anno. Fa parte dello sport, occorre pazienza, è un giovane campione, il suo percorso di crescita è un po’ più lento rispetto ai suoi antagonisti a livello mondiale ma credo di poter dire che il futuro è dalla nostra parte". (Pasquale Luigi Pellicone/alanews)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
ormai non è più da anni un torneo di tennis è una manifestazione di costume si intrecciano lo sport la cultura e gli battiti le opinioni ogni tanto viene fuori anche qualche bella idea che raccogliamo e che facciamo nostra per lo sviluppo del torneo c’abbiamo quasi fatta sono anche qualche giorno è stata un’edizione molto molto particolari per tanti aspetti tireremo le somme alla fine ma insomma ma gran parte dei gli obiettivi li abbiamo raggiunti direi tutti tranne quello naturalmente tecnico sportivo in campo perché obiettivamente ci aspettavamo di più dai nostri giocatori Matteo Purtroppo non ha potuto partecipare al torneo iannicca giocattolo il master 1000 peggiore dell’anno aveva fatto semifinale e finale semifinale e quindi era legittimo sperare aspettarsi una grande prestazione non c’è stata questa è lo sport ci sono gli avversari che cercano quasi sempre di batterti abbiamo la fortuna di avere non solo dei bravissimi Ragazzi ma soprattutto di avere dei Campioni giovani e quindi bisogna avere pazienza qualcuno come gli anni che ha un processo di crescita più lento dei suoi antagonisti A livello mondiale credo di poter continuare a dire che il futuro è dalla nostra

Condividi: