Kissinger e quel retroscena sulla squalifica di Maradona a Usa 94: fu una vera e propria truffa

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

A proposito della morte di Henry #Kissinger volevo ricordarvi che l’ex segretario di Stato americano e anche il protagonista della mia inchiesta, il Diego Rivoluzionario, perché fu proprio Henry Kissinger a rendersi artefice della squalifica del campione argentino Diego Armando Maradona a #USA 94. anche quella fu una operazione in funzione anticomunista. #Maradona infatti nell’87 aveva giurato fedeltà alla causa rivoluzionaria di Fidel Castro, ossia al più acerrimo nemico degli Stati Uniti, ma in particolare di Henry Kissinger.

il quale convocò Maradona una prima volta per offrirgli un premio negli Stati Uniti dopo la vittoria dei mondiali in #Messico, ma Maradona rifiutò, lo mandò a quel paese e decise di andare a ritirare un premio a Cuba. Henry Kissinger, come scrive Maradona nella sua autobiografia, lo convocò una seconda volta, gli offrì 100 milioni di dollari per diventare il volto di USA 94, i mondiali che proprio Henry Kissinger stava organizzando in America. Maradona lesse nel contratto che avrebbe dovuto prendere le distanze da Cuba e da Fidel #Castro e decise di stracciare quel contratto dicendo che Fidel Castro per lui era come un padre, non lo avrebbe tradito mai.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: