L’altra faccia della notiziona ISTAT sull’inflazione: l’ennesima sconfitta mascherata da vittoria

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Nel leggere l’anno passato, il #2023, nel disegnare questo pittoresco scenario economico, l’Istat ci delizia con una notizia: l’#inflazione media sarebbe cresciuta soltanto del 5,7%. E questo fatto ci viene presentato come una grande vittoria. Ovviamente ignorando che l’anno precedente, cioè il #2022, i #prezzi aumentarono con una ferocia di un branco di leoni affamati, segnando un festoso più 8,1% come #dato anno. Ecco perché nel 2023 abbiamo avuto, tra virgolette, solo un 5,7%.

Il merito a quanto pare sarebbe da ricondurre al venire meno delle tensioni sui prezzi dei #consumi #energetici, dei beni energetici. Ma questo sarebbe un fenomeno insomma tanto raro quanto vedere un asino volare. Andiamo a chiedere veramente che cosa ne pensa la gente per la strada quando va in un ristorante o quando deve pagare le #bollette. Questo sarebbe interessante. E soprattutto andiamo a vedere cosa è successo ai costi dei generi alimentari. Io ve lo dissi anni fa, vi ricordate quando 3-4 anni fa vi dicevo attenzione che esploderanno i prezzi dei generi alimentari eccetera e poi non scenderanno più.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: