Le conferme arrivano dal libro di Speranza: pandemia? No, un grande laboratorio biopolitico

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

In questi giorni esce l’imperdibile bestseller di Roberto Speranza, il ministro dal sempre lucidissimo sguardo che ha gestito a suo modo l’emergenza pandemica del #2020. ‘Perché guariremo?’ Questo è l’emblematico titolo del capolavoro di Roberto #Speranza, edito da Solferino. A dire il vero, il libro era già pronto nel 2020 e addirittura nel 2020 venne pubblicato, ma fu immediatamente ritirato dal commercio.
Ciò non di meno qualcuno, come il sottoscritto, era già a suo tempo riuscito a leggerlo in maniera anche un poco carbonara. Il libro di Roberto Speranza era sostanzialmente, per dare un giudizio tranchant ma veritiero, il nulla impastato con il niente, dal punto di vista politico, filosofico o più genericamente concettuale. E tuttavia quel libro racchiudeva alcune linee di indirizzo fondamentali che ci permettevano, già nel 2020, di capire l’orientamento generale del governo sul tema dell’emergenza.
Più precisamente, di capire ciò che stava accadendo, ossia il fatto che l’emergenza epidemica era in realtà, come più volte abbiamo sottolineato, un grande laboratorio #biopolitico nel quale venivano forgiati gli assetti del nuovo modo di esistere per l’umanità occidentale. Ad esempio, nel suo testo, il #ministro Speranza, in una epica pagina, si dice preoccupato per il fatto che sente talvolta passare macchina per strada e si dice altresì terrorizzato dall’idea di assembramenti di persone.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: