L’ultima mossa della Lagarde su tassi e fondi pandemia scatena il caos: giocano alle vostre spalle

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

La Banca Centrale Europea, la #BCE, ha mantenuto il suo tono hawkish, che come ricordate è il tono del falco, cioè di quello che vuole avere una pressione sulla politica monetaria, confermando i #tassi al 4% e annunciando piani accelerati di liquidazione del cosiddetto PEPP, che sarebbe il Pandemic Emergency Purchase Program, cioè il piano, diciamo, di acquisto per l’emergenza pandemica.

La presidente #Lagarde ha insistito sulle pressioni inflazionistiche e sulla necessità di mantenere la guardia alta: questi sono terrorizzati dal fatto che l’euro perda potere, perché evidentemente chi ha miliardi in euro se c’è inflazione il suo problema lo capite molto bene.
Tuttavia con una svolta apparente verso il dovish, che è invece l’approccio da colomba, i mercati potrebbero interpretare la decisione come un’anticipazione graduale della fine dei reinvestimenti del PEPP, aprendo forse una strada a dei tagli dei tassi più facili, se necessario.
Ma la presidente Lagarde ha escluso dei tagli imminenti e il mercato sembra scettico, considerando quindi una flessibilità annunciata ma molto difficile da capire.
#UE #euro

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: