MATTARELLA BACCHETTA PIANTEDOSI SULLE PROTESTE ▷ “PERÒ SUI PORTUALI LICENZIATI NON PROFERÌ PAROLA”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

"Con i ragazzi i manganelli esprimono un fallimento".
Queste le parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella a seguito degli eventi di Pisa, che hanno visto protagonisti studenti e forze dell’ordine. Quello che doveva essere un corteo di protesta non autorizzato in difesa della Palestina si è trasformato in una pagina tristissima di cronaca italiana. Studenti e docenti sono stati presi a manganellate dalle forze dell’ordine che avrebbero dovuto garantire la loro sicurezza.

"Il Presidente della Repubblica ha fatto presente al ministro dell’Interno, trovandone condivisione, che “l’autorevolezza delle Forze dell’Ordine non si misura sui manganelli ma sulla capacità di assicurare sicurezza tutelando, al contempo, la libertà di manifestare pubblicamente opinioni", fa sapere una nota dell’ufficio stampa del Quirinale.
Si è rivolto direttamente al ministro Piantedosi, il presidente Mattarella, condannando le vicende di Pisa e bacchettando i metodi usati dalla Polizia in quel momento.

Francesco Borgonovo e Fabio Duranti hanno commentato le parole di Mattarella ai nostri microfoni, riportando alla mente degli ascoltatori le proteste risalenti al 2021, che videro coinvolti i portuali di Trieste contro l’obbligo di green pass.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: