Sopravvive 31 giorni da solo nella giungla dell’Amazzonia: il racconto in lacrime ai giornalisti

Sabato 25 febbraio, un uomo boliviano di nome Jhonatan Acosta è stato ritrovato dalle squadre di soccorso dopo essersi perso nella giungla per quasi un mese. Acosta, un coltivatore di cacao di 30 anni, si era smarrito il 2 gennaio mentre era andato a caccia con i suoi amici nella giungla di Baures-Beni. Dopo essere stato recuperato, è stato portato in ospedale dove ha ricevuto assistenza medica. Secondo i media locali, ha perso circa 17 chilogrammi di peso durante la sua avventura. In lacrime, Acosta ha raccontato ai giornalisti come ha dovuto cibarsi di insetti e vermi per sopravvivere, definendo la sua esperienza come incredibile e affermando di non poter credere che le persone lo stessero ancora cercando dopo tutto quel tempo.

Condividi: